Private Project

Tomorrow's Body

[eng] Do you ever feel like everything is happening too fast, but at the same time nothing is happening at all? Day after day, layers of time, snapshots of a day that becomes a week, a month, a year – a whole life.
I wanted to investigate the contradictions of time; biological time, imposed time, time that we hope to have, but ends up slipping away. Time dictates a foreign rhythm, making me feel overwhelmed, exhausted, consumed, a repetition of yesterday and a hypothesis of tomorrow, in a continuous and necessary search to make sense of repeated actions that make time – my time – seem wasted, infinite yet fickle. Time as something that often takes much more than it is able to give, making me feel simultaneously overwhelmed and trapped inside a bubble, left behind, without ever being able to reach that serenity that – they say – can only be found with that same time that devours me day after day.

[ita] Avete mai la sensazione che tutto stia succedendo troppo in fretta, ma che allo stesso tempo non si stia compiendo nulla? Giorni che si accumulano l’uno sull’altro, strati di tempo, diapositive di una giornata che diventa una settimana, un mese, un anno, una vita intera, in fotogrammi di millesimi di secondo.
Ho voluto indagare le contraddizioni del tempo; il tempo biologico, il tempo imposto, il tempo che si spera di avere, ma finisce per scivolare via. Il tempo che detta un ritmo estraneo, facendomi sentire sopraffatta, sfinita, consumata, ripetizione della me stessa di ieri e ipotesi della me di domani, in un cercare continuo e necessario di dare un senso a delle azioni replicate, che quel tempo, il mio tempo, lo fanno apparire sprecato, esteso a giornate infinite, ma dalla durata impercettibile. Il tempo come qualcosa che spesso prende molto piú di quanto non sia in grado di dare, facendomi sentire contemporaneamente sopraffatta dagli eventi e chiusa in una bolla, obbligandomi a rimanere indietro, senza mai riuscire a ottenere quella serenità che – dicono – si può raggiungere solo con quello stesso tempo che giorno dopo giorno mi divora.

  • Giulia Hrvatin
    Director
  • Margherita Marzari
    Cinematography
  • Matteo Hrvatin
    Editing
  • Giulia Hrvatin
    Performer
  • Margherita Marzari
    Color Grading
  • Matteo Hrvatin
    Titles
  • Daniela Mariti
    Music
  • Leonardo Paoletti
    Sound Design
  • Giorgia Melillo
    Make Up
  • Project Title (Original Language):
    Tomorrow's Body
  • Project Type:
    Experimental, Short
  • Genres:
    Video Art, Dance, Drama
  • Runtime:
    3 minutes 35 seconds
  • Completion Date:
    May 27, 2023
  • Country of Origin:
    Italy
  • Language:
    English
  • Shooting Format:
    Digital
  • Aspect Ratio:
    Mixed
  • Film Color:
    Color
  • First-time Filmmaker:
    No
  • Student Project:
    No
  • OUTSIDER GARBATELLA FILM FEST
    Rome
    Italy
    June 23, 2023
    "Other Languages" Short Film Category
Director Biography - Giulia Hrvatin

[eng] I'm a freelance photographer, director and visual storyteller from Rome.

My body of work consists in various projects where I explore the human nature through movement and dance, using different mediums. Every story comes from a deep and intimate place, but most of the time it ends up exploring universal themes.

I graduated in Cinema & Visual Arts at the University of Roma Tre, and then took my diploma at Scuola Romana di Fotografia e Cinema (a three year long master in Photography). After that I was selected for an internship at Paolo Pellegrin Studio and I attended different workshops and courses with artists and curators.

[ita] Sono una fotografa freelance, regista e visual artist di Roma.

Il mio corpo di lavoro consiste in una serie di progetti nei quali esploro la natura umana attraverso il movimento e la danza, utilizzando diversi media. Ogni storia nasce da un percorso personale e intimo, ma la maggior parte delle volte finisce per esplorare temi universali.

Mi sono laureata in Cinema e Arti della Visione all'Università di Roma Tre, e ho in seguito preso il diploma di master triennale in Fotografia presso la Scuola Romana di Fotografia e Cinema. In seguito sono stata selezionata per uno stage presso lo Studio di Paolo Pellegrin, e ho frequentato diversi workshop e corsi con artisti e curatori.

Add Director Biography