La fabbrica delle margherite

Agata si è trasferita ormai da tempo da un piccolo paese di provincia alla grande metropoli. Ma il ritorno presso la casa famigliare e il paesaggio dov'è cresciuta diventeranno motivo per confrontarsi con la propria genealogia e la recente scoperta di una malattia.

For some time now Agata has moved to the big city from a small provincial village. Coming back to the family house and the landscape where she grew up will be reason to face her own genealogy and a recently discovered disease.

  • Elisa Chiari
    Director
  • Elisa Chiari
    Writer
  • Alice Peli
    Writer
  • Giuseppe Carrieri
    Writer
  • Federica Dondo
    Producer
  • Emma Francesca Savoldi
    Key Cast
    "Agata"
  • Matteo Giorgi
    Key Cast
    "Francesco"
  • Francesca Trovato
    Cinematography
  • Project Title (Original Language):
    La Fabbrica delle Margherite
  • Project Type:
    Short, Student
  • Runtime:
    14 minutes
  • Completion Date:
    December 30, 2021
  • Production Budget:
    1,000 EUR
  • Country of Origin:
    Italy
  • Country of Filming:
    Italy
  • Language:
    Italian
  • Shooting Format:
    Digital
  • Aspect Ratio:
    2.39:1
  • Film Color:
    Color
  • First-time Filmmaker:
    Yes
  • Student Project:
    Yes - Iulm university
Director Biography - Elisa Chiari

Elisa Chiari, nata a Brescia nel 1997, si è laureata in Letterature Straniere presso l’Università di Padova per poi proseguire gli studi in Cinema e Nuove Tecnologie all’Università Iulm di Milano, dove attualmente lavora come film-maker e aiuto-regia. Nel 2021 il suo video “Corpi fuori di sé: il desiderio in Pedro Almodóvar” ha vinto il primo premio per la forma video al Video Essay Film Festival di Roma.

Elisa Chiari, born in Brescia in 1997, graduated in Foreign Literatures at Padua University and then majored in Cinema and New Media in Iulm University in Milan, where she currently works as a film-maker and AD. In 2021 her video-essay “Driven by Desire: bodies in Pedro Almodóvar cinema” was awarded as best video-form essay at the Video Essay Film Festival of Rome.

Add Director Biography
Director Statement

Quando non è possibile stabilire la genealogia di una malattia si può solo ricostruire una genealogia del corpo. Ancor di più quando l’errore di sistema è un riconoscimento mancato, un calo di tensione nella rete delle comunicazioni che stabiliscono il limite del sé. 
La fabbrica delle margherite è il viaggio dentro un organismo che si scopre antagonista, indietro nel tempo e nello spazio, a ritrovare l’albero di cui siamo i rami. 
 Non solo una genealogia ma una geologia delle cause, laddove il corpo difettoso sconfina continuamente nel paesaggio velato ed elettrico 
di una provincia che si fa continuamente segno e sintomo di una paralisi potenziale che disvela il fantasmatico che ci circonda e il fantasma che in fondo già siamo.

The Daisies Factory is a journey inside an organism who doesn’t recognize itself anymore, back in time and space to rediscover the tree of which we are branches.