The "34th Bolzano Film Festival Bozen", organized by the Filmclub of Bolzano, is preparing for the 35° edition, scheduled in Bolzano from April 05 to 10, 2022.
In addition to the official competition (https://www.filmfestival.bz.it/en/deutsch-einreichung-festivalfilme/) for feature films produced in 2021 from Italy, Germany, Switzerland and Austria, this year the Festival, in collaboration with the Free University of Bozen, will dedicate a special section to documentaries on linguistic minorities.

The section "Small DOC languages" will collect works of any length, which deal with issues related to linguistic minorities and the territorial problems associated with them, or in which minority languages are used as spoken language.
We welcome film submission from any region of the World!
The section, which is not competitive, aims to address a central theme in many documentary works that tell stories related to local identities, territorial differences, linguistic and cultural affiliations.

The selected works will be screened out of competition, during the days of the Festival.
The section will be curated by the linguists Silvia dal Negro and Daniela Veronesi (Free University of Bozen/Bolzano) and by the documentary and geographers Daniele Ietri (Free University of Bozen/Bolzano and Association La Fournaise) and Eleonora Mastropietro (University of Milan and Association La Fournaise - www.lafournaise.it).

------------

Il Festival Internazionale Bolzano Film Festival Bozen, l’atteso appuntamento con il cinema organizzato dal Filmclub di Bolzano, si prepara alla sua 35° edizione, in programma a Bolzano dal 05 – 10 aprile 2022.
Accanto al bando di concorso ufficiale (https://www.filmfestival.bz.it/it/ammissioni-film/) per lungometraggi prodotti nel 2021 provenienti da Italia, Germania, Svizzera ed Austria, il Festival, in collaborazione con la Libera Università di Bolzano, dedica, per il secondo anno, una sezione speciale a documentari sulle minoranze linguistiche.

La sezione “Piccole lingue DOC” raccoglie opere di qualsiasi durata, che affrontino temi legati alle minoranze linguistiche, vale a dire a popolazioni che parlano una lingua materna diversa da quella della maggioranza.
Si tratterà di opere in cui le lingue di minoranza sono utilizzate come lingua parlata, e/o che raccontano storie che mettano in evidenza problematiche territoriali, sociali e culturali associate alle comunità parlanti una lingua di minoranza.
Accettiamo proposte di film da ogni regione del mondo!

La sezione, non competitiva, si propone quindi di affrontare un tema centrale in molte opere documentarie che raccontano identità locali, differenze territoriali, appartenenze linguistiche e culturali.

Le opere selezionate saranno proiettate fuori concorso, nei giorni del Festival.
La sezione sarà curata dalle linguiste Silvia dal Negro e Daniela Veronesi (Libera Università di Bolzano) e dai documentaristi e geografi Daniele Ietri (Libera Università di Bolzano e Associazione La Fournaise) e Eleonora Mastropietro (Università degli Studi di Milano e Associazione La Fournaise - www.lafournaise.it).

Non competitive section
------
Sezione non competitiva

The "Small DOC Languages" section will host works of any length, which deal with issues related to linguistic minorities and the territorial problems associated with them, or in which minority languages are used as spoken languages.

Given the peculiarity of the subject, and as an exception to the Festival regulations, works released earlier than 2020 and produced in any country may be submitted; nevertheless, priority for the section “Small Languages DOC” will still be given to most recent works and to films which have never been screened in South Tyrol.

-------

La sezione “Piccole lingue DOC” raccoglie opere di qualsiasi durata, che affrontino temi legati alle minoranze linguistiche, vale a dire a popolazioni che parlano una lingua materna diversa da quella della maggioranza.

Si tratterà di opere in cui le lingue di minoranza sono utilizzate come lingua parlata, e/o che raccontano storie che mettano in evidenza problematiche territoriali, sociali e culturali associate alle comunità parlanti una lingua di minoranza.

Data la particolarità del tema, i film selezionabili non dovranno necessariamente rispettare i requisiti relativi all’anno e al paese di produzione previsti nel bando di Bolzano-Bozen Film Festival, ma si darà comunque precedenza alle opere più recenti e che non siano mai state proiettate sul territorio dell’Alto Adige – Südtirol.

Overall Rating
Quality
Value
Communication
Hospitality
Networking