Divine Queer Film Festival (DQFF - www.divinequeer.it) is an independent film festival rooted in the Queer scene which explores the ever-changing topics of gender, diversabilities and migration. What inspired the first ever Divine is using the power of cinema to break down stereotypes, prejudices, taboos and fears.

Divine has an international vision and plans to project films, documentaries and fictional works from all over the world with the cult, feature film and short film categories.

With this aim, in 2020, Divine will focus, again, on three topics related to diversabilities, gender/transgener and migrants. The new edition will be dedicated to Alda Merini (21 March 1931 - 1 November 2009), an important Italian poetess. Despite several difficulties and society’s emargination, Alda has always expressed her art and creativity by using them as a way of resistance and struggle, which is “divine” for us.

DQFF 2020, will take place in, Barriera di Milano, the suburban headquarter of the city of Torino, exactly in Laboratori di Via Baltea (www.viabaltea.it), which is a young multicultural center. The new edition will be in the days of 20-21-23 of March. The Festival venue is wheelchair-friendly and all screenings will be subtitled to ensure deaf and hearing audiences alike can enjoy them. Screenings are free to enter.

Divine Queer Film Festival (DQFF - www.divinequeer.it) è un festival cinematografico indipendente radicato nella scena Queer che esplora i temi fluttuanti di genere, diversità e migrazione. Ciò che ha ispirato il primo Divine è stato usare il potere del cinema per abbattere stereotipi, pregiudizi, tabù e paure.

Divine ha una visione internazionale e prevede di proiettare film, documentari e opere di finzione da tutto il mondo con le categorie cult, lungometraggi e cortometraggi.

Con questo obiettivo, nel 2020, Divine si concentrerà sulle questioni di genere/transgenerderismo, diverse abilità e migrazione.

La nuova edizione sarà dedicata ad Alda Merini (21 marzo 1931 - 1 novembre 2009), importante poetessa italiana. Nonostante divers difficoltà che ha dovuto affrontare e l'emarginazione sociale, Alda ha sempre reagito in modo per noi, "divino".

DQFF 2020, avrà luogo in Barriera di Milano, quartiere di periferia della città di Torino, esattamente in Laboratori di Via Baltea (ww.viabaltea.it), che è un nuovo centro multiculturale. La nuova edizione si svolgerà nei giorni; 20-21-23 marzo. Il luogo del Festival è accessibile alle persone con le diversabilità fisiche e tutti i film saranno sottotitolati in Italiano per garantire che sia il pubblico sordo che il pubblico udente possano apprezzarli. Le proiezioni sono gratuite.

Jury Award
Audience Award
Divine Award

Premio Giuria
Premio Pubblico
Premio Divine

The call for movies has a deadline as 31st of December 2019. The selections will be published the 1st Februay 2020. All movies should have at least English subtitles (with time code word/rtf/txt), Italian subtitles are plus value.

Movies should concentrate on gender, diverse abilities and migration topics. Please read carefully the detailed explanations for each topic.

Our fluid queer vision of human-being is outside the gender binary and cisnormativity which includes: being transgender/transexual, agender, non-gendered, genderless, genderfluid, genderfree or neutrois experience and etc.

With the concept of physical and/or mental diversability we would like to emphasize the various abilities and talents of people with “disabilities”, which should be promoted as a source that allows a new vision of ourselves.

Our vision of migration includes physical, mental, economical and geographical changes of places, bodies, souls and nations. Thus crossing and overcoming these “borders” and “barriers” are the hard core of our queer vision.

I film devono essere inviati entro il 31 dicembre del 2019. Le selezioni saranno pubblicate il 1 febbraio 2020. Tutti i film dovrebbero avere almeno i sottotitoli in inglese (con documento word/rtf/txt con il time code), i sottotitoli in italiano sono apprezzati.

I film devono concentrarsi sulle questioni di genere/transgenderismo, diverse abilità e migrazione. Si prega di leggere attentamente le descrizioni di ogni tema del Festival.

La nostra visione fluida e queer dell'essere umano è al di fuori del binarismo di genere e della cis-normatività che include: essere transgender/transessuale, agender, asessuale, gender fluid, genderfree etc.

Con il concetto di diversabilità fisica e/o mentale, vorremmo enfatizzare le varie abilità e talenti delle persone con "disabilità", che dovrebbero essere promosse come opportunità per una nuova visione di noi stess*.

La nostra visione delle migrazioni comprende i mutamenti fisici, mentali, economici e geografici di luoghi, corpi, anime e nazioni. Quindi l'attraversamento di questi "confini" e "barriere" rappresenta il cuore della nostra visione queer.

Overall Rating
Quality
Value
Communication
Hospitality
Networking
  • Tim Wolff

    I was very pleased by this festival! Thank you for including us.

    March 2019